UFFICIO TRAFFICO

Romea: autista “calamitato” multato con 1696 euro

14 ottobre 2016

Quasi ogni giorno un autista “calamitato” finisce per essere pizzicato dalla polizia stradale. Sono ormai settimane, infatti, che con ritmo costante ci imbattiamo e quasi sempre riportiamo notizie di conducenti di veicoli pesanti sottoposti a controllo, scoperti con una qualche forma di taroccamento e quindi costretti a pagare pesanti sanzioni e, in qualche caso, perfino denunciati all’autorità giudiziaria, considerando il cronotachigrafo uno strumento finalizzato a garantire la sicurezza sul lavoro.

Ecco perché ieri tutto sommato è andata bene a un autista polacco di 35 anni che stava viaggiando lungo la Strada Statale Romea. Quando all’altezza di Casal Borsetti è stato fermato dalla polizia stradale di Ravenna che ha inserito la carta tachigrafica di controllo nell’apparecchio e, visto che le registrazioni erano interrotte, si è messa a cercare il tradizionale magnete. Tempo qualche minuto lo hanno trovato e a qualche punto gli hanno sospeso la patente fino a tre mesi, lo hanno ovviamente obbligato a ripristinare la funzionalità del tachigrafo e soprattutto lo hanno sanzionato con 1696 euro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home