FINANZA E MERCATO

Automatizzare il magazzino? Possibile con l'iperammortamento al 250%

25 ottobre 2016

Avete presente il superammortamento del 140%? In attesa di sapere se verrà confermato relativamente all’acquisto dei veicoli, è stato intanto definito l’ipermmortamento, quello cioè che prevede addirittura una percentuale del 250%

Ovviamente si tratta di un’opportunità ancora più ghiotta di quella del superammortamento, visto che, come hanno calcolato chi ha redatto il Piano Industria 4,0 ha quantificato il risparmio massimo in un terzo del valore del bene. Ipotizzando un investimento di un milione di euro, infatti, con il superammortamento del 140% il risparmio fiscale in 5 anni è di 96.000 euro, con l’iperammortamento al 250% schizza a 360.000 euro, con un vantaggio superiore del 275%.

Ma a quali beni si applica questo iperammortamento? Per adesso la legge di Bilancio in discussione prevede un elenco di 47 categorie di beni strumentali, inserite nel Piano Industria 4.0. In più è stata definita una seconda lista di beni immateriali - come per esempio i software - che invece godranno del normale superammortamento del 140%. Ovviamente stiamo parlando di un testo ancora provvisorio, perché deve ricevere la definitiva approvazione da parte del parlamento.

I beni interessati da iperammortamento sono organizzati in quattro macroaree: 
- beni strumentali che funzionano tramite il controllo di sistemi computerizzati o tramite tramite sensori;
- sistemi per garantire qualità e sostenibilità;
- dispositivi per far interagire l’uomo con la macchina e migliorare l’ergonomia e la sicurezza del posto di lavoro;
- software, sistemi gestionali e per l’integrazione di sistema. 

Da segnalare che da più parti si cerca di far entrare anche i veicoli a impatto zero all’interno della categoria dei sistemi finalizzati a garantire la sostenibilità.

Ma queste sono ipotesi. La cosa certa è che l’ammortamento al 250% comprenderà, oltre ai robot, alle macchine utensili, ai sistemi per la stampa 3D (in contesto industriale), anche tutti gli strumenti utili all’automatizzazione del magazzino e all’interconnessione con i sistemi gestionali di fabbrica. Quindi parliamo di macchine, di strumenti e di dispositivi con cui gestire il carico/scarico, la pesatura e/o il sorting automatico dei pezzi, ma anche i dispositivi di sollevamento e manipolazione automatizzati, i sistemi di convogliamento o dotati della capacità di riconoscimento tramite, per esempio l’RFID.

L’iperammortamento ha la stessa modalità di funzionamento del supermamortamento, nel senso che se effettivamente il bene in questione compare nell’elenco ricordato e quindi ha diritto all’incentivo, basta fare un calcolo delle quote e riportarle in bilancio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home