UFFICIO TRAFFICO

Coppia esasperata dal rumore lancia sassi contro camion-frigo in consegna: denunciata

10 novembre 2016

Forse aveva vissuto in Olanda la signora che ieri pomeriggio, a Casola Valsenio (Ra), ha letteralmente preso a sassate alcuni veicoli pesanti che stavano scaricando nel supermercato sotto casa. Il perché del gesto è presto detto: per lei il rumore emesso da quella tipologia di veicoli era letteralmente assordante. Il perché del riferimento all’Olanda, invece, riguarda una specifica certificazione (chiamata Piek) promossa da quel paese ispirandosi a una raccomandazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), che dal lontano 1998 ha stabilito uno standard comune per contenere le emissioni sonore di questi veicoli entro la soglia dei 60 dB(A) a una distanza di 7,5 m.

Ora è molto probabile che il rumore prodotto dai veicoli che consegnavano alimentari e surgelati al supermercato andasse oltre i 60 dB(A), anche perché da noi non esistono obblighi in tal senso, ma è anche certo che alla signora – come si dice – “le sia un po’ scappata la frizione”. E per fortuna che, il lancio di sassi in cui si è prodotta, non ha raggiunto l’autista, ma soltanto il veicolo. Anche se il conducente, resosi conto del pericolo, si è riparato, dopo aver assecondato le richieste della donna di spegnere immediatamente il motore. E inutili sono state le spiegazioni per farle capire che i rumori che sentiva erano prodotti anche dal gruppo frigo che serve a conservare costante la temperatura della merce, anche quando il veicolo si ferma. E che quindi in quel modo si riuscivano a conservare meglio gli alimenti che sarebbero finiti anche nel suo piatto.

In realtà, la vicenda non è un caso isolato. I carabinieri, infatti, una volta intervenuti, hanno appurato che già in passato la donna aveva avuto screzi con gli autisti allo scarico e con il proprietario del supermercato. Anzi, la cosa era diventata una sorta di battaglia di famiglia, tanto che aveva coinvolto anche il marito, pure lui pizzicato a prodursi nel lancio di pietre contro i camion. Anzi, in quel caso, visti i danni prodotti al veicolo, sia l’autista sia il proprietario della ditta per cui lavora hanno presentato una denuncia contro la coppia. Che così adesso sarà chiamata a rispondere di violenza privata e di danneggiamento aggravato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home