UFFICIO TRAFFICO

Divieti circolazione 2017: l'autotrasporto contrario agli stop nei giorni infrasettimanali

18 novembre 2016

I consueti litigi tra ministero dei Trasporti e associazioni di categoria sul calendario dei divieti di circolazione si registrano puntuali anche quest’anno. Anita e Unatras, in una nota congiunta, criticano duramente le proposte del ministero, giudicanole ispirate a “una impostazione basata su vecchie logiche”, che “frenano la produttività, minano la timida ripresa economica in atto e sono in controtendenza rispetto alle mutate esigenze del mondo dell’industria e del commercio”. La contestazione riguarda in particolare la logica secondo cui ogni qualvolta si presume che sulle strade si registreranno presenze di “vacanzieri”, i camion vanno fermati, così da rendere il nostro calendario quello più penalizzante per il trasporto merci, in quanto segnato dal maggior numero di giornate di stop

Le critiche si appuntano in particolare alle giornate di divieto infrasettimanali non coincidenti con festività, che vengono confermate senza nemmeno prendere in considerazione soluzioni alternative, “come quella di prevedere (…) un divieto di sorpasso sulle autostrade e sulle strade a due corsie in alternativa al divieto di circolazione”.

Altre critiche vengono mosse alla chiusura dell’amministrazione nel non voler prendere in considerazione delle maggiori deroghe per il trasporto combinato terrestre e marittimo.

Secondo Anita e Unatras - si conclude la nota - “se davvero il sistema logistico nazionale è uno degli asset strategici per il rilancio economico del Paese, allora occorre eliminare ogni limitazione alla circolazione delle merci e ci aspettiamo che il Ministro Delrio assuma scelte coerenti che vadano in tale direzione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home