UFFICIO TRAFFICO

11 dicembre: aperta la galleria ferroviaria del San Gottardo

12 dicembre 2016

Da ieri l'Italia è più vicina alla Svizzera e all'Europa, di certo è più collegata con l’apertura della galleria di base del San Gottardo. Dopo 17 anni di lavori e 3 mila corse di prova la nuova galleria apre al servizio commerciale. 57 chilometri di tunnel ferroviario – il più lungo al mondo – in cui potranno transitare 250 treni merci (e 65 viaggiatori) ogni giorno, contro i 180 della vecchia galleria. I tempi di percorrenza tra Milano-Zurigo si riducono di mezz'ora e nel 2020, con il completamento della Nuova Ferrovia Transalpina si abbatteranno di altri 15 minuti.

La galleria di base del San Gottardo, con due canne principali a binario unico, cunicoli di aerazione ed emergenza e cunicoli trasversali, è un capolavoro di ingegneria.

TUTTI I NUMERI DEL SAN GOTTARDO

- Con i suoi 57,1 km, è la galleria ferroviaria più lunga del mondo
- Con una copertura massima di 2300 metri, è anche la galleria ferroviaria più profonda del mondo
- Il percorso interno alla galleria tra Erstfeld (Cantone di Uri) e Bodio (Cantone Ticino) dura circa 20 minuti, grazie al fatto di non avere pendenze di rilievo o curve strette
- La velocità di transito raggiungerà i 200 km/h per i treni viaggiatori e i 100 km/h per i treni merci
- La velocità massima sarà di 250 km/h per i treni viaggiatori e 160 km/h per i treni merci
- Dopo il completamento della Nuova Ferrovia Transalpina (NFTA), dal 2020 i tempi di percorrenza tra Zurigo e Lugano si ridurranno di 45 minuti circa
- Nella nuova galleria potranno transitare 250 treni merci al giorno, contro i 180 della galleria attuale, nonché 65 treni viaggiatori
- Nei periodi di punta, 2.400 persone provenienti da 15 Paesi hanno lavorato contemporaneamente nel cantiere attivo a ciclo continuo con tre turni al giorno
- Le due canne principali a binario unico, i cunicoli di aerazione ed emergenza e i cunicoli trasversali hanno richiesto scavi per una lunghezza complessiva di 152 km e un materiale di scavo totale di 28,2 milioni di tonnellate
- I costi di costruzione effettivi ammontano a circa 12,2 miliardi di franchi svizzeri (11,4 miliardi di euro). I costi per l’intera NFTA toccano i 23 miliardidi franchi svizzeri (21,4 miliardi di euro).

Una grande opera infrastrutturale che non va comunque giudicata sulla base dei suoi costi e delle sue dimensioni, ma per la sua capacità di incidere sull’economia del territorio. L’apertura del San Gottardo è infatti vista come una grande opportunità per importanti incrementi di traffico dal Far East da e verso i nostri porti e dalle nostre industrie verso i mercati del Centro Europa.

(per saperne di più: su UeT di dicembre è pubblicata una intervista a Giancarlo Kessler, Ambasciatore della Svizzera in Italia)

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home