UFFICIO TRAFFICO

Gefco dota le sue sedi italiane di defibrillatori

21 dicembre 2016

In casa Gefco prende il via un importante progetto di cardioprotezione che prevede, entro il prossimo anno, l’installazione di 22 defibrillatori automatici (DAE) in tutte le sue sedi italiane per garantire un pronto intervento, in caso di necessità. Oltre all’installazione dei dispositivi, il progetto ha previsto anche l’attivazione di un percorso di formazione e informazione per i dipendenti sulle tecniche di primo soccorso e di utilizzo dei dispositivi.

Questo progetto non è un’operazione spot, bensì rientra in una più ampia politica di gruppo nei confronti della sicurezza del proprio personale. Gefco da oltre dieci anni realizza politiche di responsabilità sociale d’impresa a livello internazionale, rinforzate ulteriormente dagli accordi firmati nel 2010 con la International Metalworkers’ Federation (IMF) e la European Metalworkers Federation (EMF). Un impegno che prevede, per ogni filiale che aderisce al programma, delle attività di monitoraggio e di mappatura delle principali aree di attività in ambito di CSR, con l’obiettivo di attivare poi progetti specifici mirati anche a rafforzare la sicurezza sul lavoro. Un’attenzione rivolta sia ai dipendenti Gefco, sia a tutti i suoi partner e fornitori, come ad esempio gli autisti delle società che lavorano in conto terzi e che ricevono direttive precise per operare in maggiore sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home