UFFICIO TRAFFICO

Rapinano autista in cabina: arrestati dai Carabinieri

22 dicembre 2016

Dopo i fatti di Berlino quando si vedrà qualcuno che si avvicina alla propria cabina si avrà qualche timore in più. Ieri, invece, un autista campano, che stava riposando sul proprio camion a una quindicina di chilometri da Milano (Settala), non ha fatto nemmeno in tempo a spaventarsi, perché quando si è destato di soprassalto ha visto due persone che gli mettevano le mani addosso, lo picchiavano, lo minacciavano con un coltello a serramanico chiedendogli dei soldi. Lui, terrorizzato, per metterli tranquilli, ha tirato fuori dal portafoglio tutto ciò che aveva (un po’ meno di 500 euro), ma per i due non era sufficiente. E così gli hanno fatto sfilare anche la catenina d’oro che aveva al collo. Poi, con questo bottino non propriamente ricco sono fuggiti via in auto. Sul posto però sono arrivati dopo pochi minuti i Carabinieri di Peschiera Borromeo (Milano) e si sono messi subito sulle tracce dei due malviventi. 

Così avvistata l’auto usata per la fuga, hanno seguito uno dei due mentre provava a fuggire a piedi. Una volta bloccato lo hanno identificato: era un rumeno di 29 anni. A quel punto, attraverso accertamenti, hanno identificato anche il secondo, che hanno poi rintracciato direttamente nella sua abitazione: era un peruviano di 34 anni e, a casa, aveva effettivamente sia la refurtiva, sia il coltello usato per la rapina. 

Dopo la convalida dell’arresto, entrambi i rapinatori sono stati portati a San Vittore a Milano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home