LOGISTICA

Interporto di Civitavecchia: 120 posti di lavoro per confezionamento container

25 gennaio 2012

Una grande società di servizi umanitari ha scelto l’interporto di Civitavecchia come base logistica per il confezionamento di scatole alimentari da inviare in paesi in via di sviluppo.
A diffondere la notizia è un rappresentante della Filt Cgil soddisfatto sia perché il sito laziale è stato preferito a un porto del Nord Europa, sia soprattutto perché dall’accordo (di durata triennale) scaturirà un lavoro corposo – si parla all’inizio di 150 container al giorno – che comporterà assunzioni immediate per 120 operatori su turni H24.
La firma ufficiale del contratto avverrà entro il 10 febbraio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home