UFFICIO TRAFFICO

Trasporto transfrontaliero rifiuti: l’iscrizione alla categoria 6 slitta al 15 maggio

30 gennaio 2017

Dal 15 febbraio slitta al 15 maggio 2017. Le aziende che effettuano soltanto trasporti transfrontalieri di rifiuti e sono quindi iscritte alla categoria 6 dell’Albo Gestori Ambientali hanno tre mesi di tempo in più per presentare la domanda di iscrizione con il relativo aggiornamento dei requisiti. Così ha deciso lo stesso Albo, con una delibera del 23 gennaio 2017.

Al riguardo ricordiamo che dallo scorso luglio le procedure e i requisiti per l’iscrizione alla categoria 6 delle imprese che effettuano il solo esercizio di trasporto transfrontaliero di rifiuti sono stati aggiornati, così come sono cambiati i modelli di domanda da utilizzare (lo trovate nell’allegato della delibera dell’Albo Gestori Ambientali che trovate nel link in basso) e la documentazione da produrre esclusivamente in forma telematica.

Il tutto poi dovrà essere inviato:
- alla sezione dell’Albo territorialmente competente, se si dispone di una sede secondaria o di un domicilio in Italia;
- a una sezione regionale o provinciale scelta dall’azienda interessata, se si è acquisito un domicilio mediante un indirizzo PEC.

In più sono stati definiti i modelli per l’attestazione dei requisiti per la dotazione minima dei veicoli nonché del personale addetto, in relazione alla quantità di rifiuti che si prevede di movimentare, sia la dichiarazione relativa all’attestazione della capacità finanziaria, che potrà essere dimostrata anche attraverso la presentazione della copia della licenza comunitaria.

Per la definizione dei criteri da adottare per la valutazione dei requisiti del responsabile tecnico, invece, è stato disposto che questo incarico, che richiede l’iscrizione alla categoria 6, è assunto dal legale rappresentante dell’impresa stessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home