FINANZA E MERCATO

+17,3% a gennaio le vendite di rimorchi, ma quasi 3 veicoli su 4 circolanti hanno più di 16 anni

21 febbraio 2017

Inizia bene il 2017, anche per i veicoli trainati. Stando alle statistiche diffuse da UNRAE (elaborate sulla base dei dati ministeriali) nel mese di gennaio sono stati immatricolati 1.150 veicoli rimorchiati con massa totale a terra superiore alle 3,5 t. Vale a dire il 17,3% in più rispetto allo stesso mese del 2016.

Sandro Mantella, Coordinatore del Gruppo Rimorchi, Semirimorchi e Allestimenti dell’UNRAE, non si stupisce più di tanto. In base ai «primi indizi relativi al 2017 - dichiara - il mercato dovrebbe mantenere una crescita costante almeno per i primi mesi rispetto all’andamento rilevato negli ultimi mesi del 2016, grazie ai fondi per investimenti che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sta predisponendo».

D’altra parte rimane ancora viva la necessità di iniettare una poderosa dose di rinnovamento in un parco veicolare rimorchiato che, stando ai dati ACI disponibili, risulta composto da circa 350.000 veicoli, il 70,7 % dei quali è stato immatricolato prima del 2005. A conti fatti quasi 3 veicoli su 4 hanno alle spalle più di 16 primavere.

«Si tratta di un dato allarmante - spiega Mantella - perché di fronte alla crescente domanda di trasporto, il cui incremento si svilupperà prevedibilmente nel settore della grande distribuzione, i trasportatori - nella presente situazione economica - potrebbero decidere di affrontare l’incremento della domanda interna ricorrendo all’impiego di rimorchi e semirimorchi usati, non dotati di dispositivi per l’intermodalità, ma soprattutto - vista la distribuzione per fasce di età del parco - in gran parte sprovvisti dei dispositivi di sicurezza resi oggi obbligatori dalle norme internazionali».

Proprio sulla base di queste considerazioni l’UNRAE avanza la richiesta di destinare gli incentivi all’acquisto di veicoli anche per rimorchi e semirimorchi non destinati all’intermodalità, così da contribuire effettivamente a mettere in sicurezza il parco veicoli che circola sulle strade del nostro Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home