ACQUISTI

Continental VDO presenta il nuovo tachigrafo DTCO 3.0

23 febbraio 2017

Al Transpotec di Verona l'azienda tedesca mostra un'evoluzione dello strumento di registrazione, ultima tappa di avvicinamento al tachigrafo intelligente (obbligatorio da metà 2019), reso più veloce nello scarico dei dati e nell'interazione con gli autisti e anche più leggibile in ogni condizione di luce

Più veloce, più leggibile, più connesso. Sono queste le caratteristiche del nuovo tachigrafo digitale DTCO 3.0 che VDO presenta ufficialmente al Transpotec, la fiera in corso a Verona fino al 25 febbraio. La società del gruppo Continental con questo nuovo strumento effettua l’ultimo passo di avvicinamento al tachigrafo intelligente (il DTCO 4.0) che sarà installato sui veicoli di nuova produzione a partire dal giugno 2019. Ma vediamo in cosa si innova questo tachigrafo.

Più veloce lo diventa soprattuto nello scarico dei dati, ma anche rispetto a un diverso menu che consente all’autista di stabilire un’interazione più semplice e intuitiva. 

Più leggibile invece il DTCO 3.0 lo è rispetto al display, dotato di illuminazione “in negativo” che facilita la lettura in ogni condizione di luce.

Più connesso infine il nuovo tachigrafo lo diventa incrementando ulteriormente le relazioni con le app dedicate. Di fatto tutte le funzioni tachigrafiche sono accessibili anche attraverso le App sviluppate da VDO: VDO Driver e TIS-Web Fleet, già disponibili gratuitamente per i sistemi operativi Android e iOS. Inoltre, con DTCO 3.0, l’inserimento manuale delle attività è semplificato visto che tutti i periodi di riposo possono essere preconfigurati e giustificati tramite smartphone, senza dover più utilizzare il tasto a quattro direzioni sul tachigrafo. 

Ma ci sono altre funzioni inedite. Tra queste la “sveglia” che avvisa l’autista due minuti prima di poter ricominciare a guidare dopo un’interruzione di 45 minuti. E poi c’è la possibilità, per i gestori delle flotte, di poter impostare alcuni parametri di funzionamento del VDO Counter per renderli più adeguati alle esigenze aziendali. 

L’introduzione del DTCO 3.0 è prevista per la seconda metà del 2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home