UFFICIO TRAFFICO

Divieto settoriale in Austria: arriva lora del bollino ecologico

28 febbraio 2017

Dal 1° maggio 2017 i veicoli che viaggiano in Austria lungo la A12 tra Kufstein e Zirl, dovranno dimostrare a quale classe di inquinamento ambientale appartengono attraverso un bollino ecologico e non tramite i documenti di circolazione come avviene oggi. Su quel tratto infatti vige il divieto settoriale che esonera soltanto i veicoli euro 6 e, almeno fino al 30 aprile 2017, anche gli euro 5. Ma dal 1° maggio tutti i veicoli utilizzati all'interno delle “aree IG-L-ban” delle classi Euro3, 4, 5 e 6 (per quelle precedenti non è consentita la circolazione) devono essere muniti del bollino posto sulla parte destra del parabrezza, di colore variabile a seconda della classe Euro del veicolo (giallo Euro3; verde Euro4; azzurro Euro5; viola Euro6). Chi circola senza bollino può essere punito con una sanzione che può arrivare a 2.180 euro.

Il contrassegno può essere acquistato in Austria presso gli enti autorizzati e la classificazione dei veicoli richiede la presentazione di documenti adeguati del veicolo (carta di circolazione, certificato di omologazione, annex CEMT).

In Tirolo è in vigore anche un divieto notturno di circolazione per i mezzi pesanti oltre le 7,5 ton, sullo stesso tratto di autostrada:

- dal 1° maggio al 31 ottobre: dalle ore 22,00 alle ore 05,00;

- dal 1° novembre al 30 aprile: dalle ore 20,00 alle ore 5,00;

- le domeniche e i giorni festivi - durante l’intero anno - dalle ore 23,00 alle ore 5,00.

Anche i veicoli di classe Euro 6 – esentati dal divieto notturno – dovranno essere muniti dal 1° maggio 2017 di bollino ecologico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home