FINANZA E MERCATO

Denuncia ITF: tre euro l'ora per trasportare mobili Ikea in giro per l’Europa

31 marzo 2017

Più che un salario una mancia, simile a quella che i genitori danno ai figli non ancora adolescenti: tre euro per ogni ora di guida. È quanto percepiscono, secondo la denuncia riportata dal quotidiano della Cisl, Conquiste del Lavoro, gli autisti impegnati nella filiera che si occupa di distribuire in tutta Europa i prodotti Ikea. Autisti che arrivano da paesi dell’Est e che, con queste cifre, sono costretti ovviamente a vivere come lumache, con la cabina che funge da guscio in cui trascorrere i momenti (pochi) liberi, mangiare e dormire.

In realtà la denuncia arriva dal sindacato mondiale dei trasporti, ITF, presente in rappresentanza di 4,5 milioni di lavoratori in 150 paesi, che ha cercato di sensibilizzare la stessa multinazionale svedese della vicenda. Ikea, interpellata dalla Bbc che si è occupata della questione in un reportage, si è detta rattristata di quanto appreso e ha manifestata l’intenzione di controllare meglio la propria catena di fornitori, ma finora non ci sono stati riscontri. Ci sono state invece delle azioni legali in diversi paesi. Una corte olandese ha condannato un’azienda di trasporti che, secondo le accuse del locale sindacato FNV, concedeva salari illegali in cambio di condizioni di lavoro disumane. Dopo questa sentenza ci sono state proteste in Germania e in Svezia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home