ACQUISTI

Menci celebra i suo 90 anni al Maggio Castiglionese

26 aprile 2017

La storica azienda produttrice di semirimorchi e cisterne, con sede a Castiglion Fiorentino, sarà protagonista dell'inaugurazione dell'evento di sabato 29 aprile. Per il sindaco Mario Agnelli «Menci è un orgoglio castiglionese che rappresenta al meglio l'eccellenza italiana»

Il Maggio Castiglionese inaugura i festeggiamenti per i novant'anni di attività di Menci, l'azienda è nata nel 1927 e oggi tra i leader internazionali nella produzione di semirimorchi e cisterne. L’amministrazione di Castiglion Fiorentino (Ar) ha scelto Menci come protagonista del primo appuntamento del Maggio Castiglionese in programma sabato 29 aprile (ore18.00), nell'area del Foro Boario, un evento dedicato alla valorizzazione del tessuto economico locale «Menci Group – ha dichiarato il sindaco Mario Agnelli - rappresenta al meglio l'eccellenza italiana fatta di estro e lungimiranza. Da semplice bottega lungo via Adua aperta dal capostipite Geremia, di professione fabbro, e dove lavoravano due suoi fratelli e altrettanti operai, oggi la Menci è diventata un orgoglio castiglionese prima che italiano come azienda leader a livello europeo per la produzione di semirimorchi in alluminio. Da quel lontano 1927, oggi si festeggiano i novant'anni di attività: la Menci si è evoluta e se è diventata l'azienda attuale lo si deve al lavoro dei tre fratelli Francesco, Luciano e Adriano, figli di Geremia, e al costante impegno di Massimo, Marco, Simone, Fabio e Andrea, nipoti di Geremia. Che oggi sia solo il compleanno dei primi novant'anni, in attesa di nuovi ed importanti traguardi e anniversari».

I semirimorchi Menci esposti in piazza diventeranno lo sfondo al convegno, aperto alla cittadinanza, che ripercorrerà i principali traguardi vissuti dall’azienda che nel tempo si è distinta come tra le principali innovatrici del trasporto su ruote ed sino a diventare un vero e proprio colosso internazionale in seguito all'acquisizione della Zorzi di Treviso e alla nascita di Menci Maroc e Menci do Brasil, costituendo un gruppo con circa duecentocinquanta dipendenti. «Nonostante questa crescita - aggiunge Andrea Menci, responsabile vendite, export e comunicazione, - non si è mai interrotto il legame con le nostre radici castiglionesi e siamo dunque felici di poter festeggiare con la nostra città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home