UFFICIO TRAFFICO

Fino a 3mila metri, sull’Etna, con Unimog

3 febbraio 2012

Unimog 5000 punta davvero molto in alto, accompagnando ogni anno migliaia di turisti dalla stazione della funivia dell'Etna, a 2.500 metri di altitudine, fino a Torre del Filosofo, a 2.935 metri. Da qui partono, infatti, le escursioni alla scoperta di crateri e colate laviche che caratterizzano il paesaggio etneo. Sono oltre 300.000 i turisti che visitano ogni anno l'Etna.
Unimog, prodotto dal 2002 nello stabilimento Mercedes-Benz di Wörth, offre i migliori presupposti per l'impiego nelle condizioni estreme che caratterizzano questo ambiente: si tratta, infatti, di un veicolo unico nel suo genere, straordinariamente affidabile in fuoristrada. Telaio flessibile a longheroni e traverse, trazione integrale con bloccaggio del differenziale su entrambi gli assi e gli assi a portale, oltre all'impianto di regolazione della pressione degli pneumatici Tirecontrol: ogni dettaglio tecnico è progettato per garantire l'affidabilità di questo “veicolo universale” sui sentieri accidentati e sui campi di cenere del vulcano più attivo d'Europa.
Trasporto, manutenzione, supporto logistico: la straordinaria versatilità di Unimog consente un impiego a 360° sull'Etna, svolgendo compiti essenziali sullo sfondo di un paesaggio spettacolare. L’allestimento autobus, montato su U 5000, accompagna, in totale sicurezza, i turisti lungo il ripido sentiero. Sull’Etna viene inoltre impiegato anche un U1550 L equipaggiato per lo sgombero dei sentieri da neve o cenere. Unimog dimostra, inoltre, le sue numerose possibilità di impiego anche nella costruzione della nuova funivia, destinata a sostituire l’attuale l’impianto, distrutto dalle eruzioni vulcaniche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home