ACQUISTI

Menci festeggia i novant'anni con Dario Ballantini

19 maggio 2017

Il noto imitatore di "Striscia la notizia" sarà ospite all'evento organizzato dall'azienda castiglionese per domani pomeriggio – sabato 20 maggio – quando si riuniranno gli addetti ai lavori che hanno contribuito alla storia di Menci

Menci taglia il traguardo dei novant'anni di attività e festeggia con la partecipazione straordinaria del comico trasformista Dario Ballantini da "Striscia la notizia". L'azienda di Castiglion Fiorentino, tra i leader internazionali nella produzione di semirimorchi e cisterne, celebrerà lo storico traguardo sabato 20 maggio insieme a quanti hanno contribuito alla sua crescita e affermazione nel mondo: dipendenti, fornitori, clienti e istituzioni locali.

Fondata nel 1927 da Geremia Menci per realizzare macchine e attrezzature per l'agricoltura, oggi i suoi mezzi circolano in tutti i continenti, registrando una continua crescita che la configura tra le realtà di maggior successo del territorio aretino, in virtù di un gruppo con quasi duecentocinquanta dipendenti tra la casa madre di Castiglion Fiorentino, la Zorzi di Treviso e le neonate Menci Maroc e Menci do Brasil. «Questa festa - spiega Andrea Menci, responsabile vendite, export e comunicazione, - vuole rappresentare un'occasione nuova e irripetibile per riunire nel nostro stabilimento coloro che, nel corso degli anni, hanno permesso ai nostri mezzi di arrivare a circolare sulle strade di tutto il mondo».

Oltre alla visita allo stabilimento con tutti i presenti e alla presentazione dei futuri progetti, il novantesimo compleanno sarà arricchito dall'esibizione degli sbandieratori di Castiglion Fiorentino e dalle incursioni di Ballantini, o per meglio dire, dei suoi celebri personaggi, da Valentino Rossi a Donald Trump. I suoi intermezzi satirici scandiranno l'intensa giornata di festeggiamenti, con un'ironia orientata a fornire riflessioni e opinioni sugli attuali scenari economici italiani e sulla stessa storia di Menci. «I nostri novant'anni di attività - aggiunge Menci, - poggiano su cinque punti fermi che rappresentano la nostra linfa e che gli interventi di Ballantini contribuiranno a porre in evidenza nel corso dei festeggiamenti: l'unione familiare, il legame con il territorio toscano e italiano, la qualità dei prodotti, la vicinanza ai partner e la continua evoluzione di tecnologia, innovazione, ricerca e sviluppo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home