ACQUISTI

Il futuro dei commerciali elettrici è wireless

24 maggio 2017

Renault sperimenta in Francia un sistema wireless di ricarica dei veicoli a batteria che permette il rifornimento anche in movimento

Il trasporto delle merci è una delle dimensioni in cui la mobilità elettrica si può meglio esprimere perché, nella maggior parte dei casi, consente di pianificare gli itinerari e quindi di eliminare molte incognite dovute all’autonomia, il principale ostacolo per questo tipo di trazione. Per risolvere il problema molti costruttori stanno studiando diverse soluzioni. Sui camion per esempio si è pensato ad autostrade cablate, per i van il percorso più battuto, oltre a quello di incrementare la capacità delle batterie, sta nell’aumentare la ricerca sulla ricarica wireless, applicabile anche in movimento sfruttando i cambi magnetici.

In questa ottica Renault ha presentato un sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici realizzato con i partner Qualcomm Technologies e Vedecom, in grado di fare rifornimento di 20 kW a una velocità di guida fino a 100 km/h. Sistema sperimentato con due Renault Kangoo Z.E. ricaricati simultaneamente mentre erano in marcia su una pista di prova di 100 metri, a Satory (vicino Parigi). Nell’asfalto una corsia magnetica che contribuisce a ricaricare le batterie.

Vedecom, a breve, lancerà nuovi test per valutare funzionamento ed efficacia del trasferimento di energia ai veicoli in una serie di scenari di vita reale, come l’identificazione e l’autorizzazione di accesso, la coerenza del livello di potenza tra superficie stradale e veicolo, la velocità e l’allineamento del veicolo rispetto alla corsia di marcia.

I test sono condotti nell’ambito di Fabric, un progetto da 9 milioni di euro, finanziato, in parte, dall’Unione europea e focalizzato sulla fattibilità tecnologica ed economica e sulla sostenibilità socio-ambientale della ricarica dinamica wireless. Lanciato a gennaio 2014, Fabric proseguirà fino a fine 2017, è organizzato da un consorzio di 25 partner provenienti da 9 Paesi europei e conta Case automobilistiche, produttori di ricambi, fornitori di servizi e organismi di ricerca.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home