LEGGI E POLITICA

Austria: cambia il modulo per la comunicazione del distacco

5 giugno 2017

Distacco alla francese, alla spagnola e anche all’austriaca. Il governo di Vienna è stato uno dei primi ad adottare una normativa di recepimento della direttiva europea in materia, ma nel tempo, oltre a essere bacchettato dalla Commissione europea, ha ritoccato qualcosa sulla procedura. Dal mese di giugno, per esempio, il ministero degli Affari Sociali ha pubblicato un nuovo modulo per i conducenti da compilare a cura delle imprese di autotrasporto che intendono effettuare in Austria trasporti di cabotaggio o trasporti internazionali con origine o destinazione in quel Paese.

Il nuovo modulo (si chiama ZK03-T, sostituendo il precedente ZK03) è reperibile in lingua inglese e tedesca sul sito del Bundesministerium für Finanzen

I dati da inserire riguardano l’impresa di trasporto distaccante, il rappresentante legale dell’impresa, il referente (vale a dire il conducente distaccato, la cui notifica è valida per 6 mesi), il numero di targa del veicolo (prima non richiesto), i dati del conducente, il salario, eventuali note, attestato del conducente (solo per lavoratori non-UE), permesso di soggiorno (solo per lavoratori non-UE).

La nuova procedura prevede che, dopo aver “inviato” il modulo, debba comparire il messaggio “il tuo numero di transazione”, insieme a un file pdf denominato “notifica datore di lavoro dipendente” che va aperto, salvato e stampato.

L’Ufficio centrale di coordinamento austriaco (Zentrale Koordinationsstelle) non invia alcuna conferma di ricezione.

Il numero di transazione generato automaticamente dal sistema è la prova che il modulo è stato inviato correttamente ed esso deve essere fornito ogni volta che viene richiesto dall'Ufficio centrale di coordinamento.

Durante il semestre di validità sarà possibile aggiornare la notifica precedentemente eseguita con l’inserimento di ulteriori autisti e veicoli da utilizzare in Austria; a tal fine, l’impresa dovrà specificare il numero di transazione che è stato generato dal sistema informatico, in occasione della prima notifica oggetto di variazione.

L’impresa che intende avvalersi in Austria di più conducenti nell’ambito dello stesso progetto di distacco, potrà eseguire una notifica unica comprensiva di tutti questi soggetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home