FINANZA E MERCATO

Joint venture in Cina tra Renault-CBA nel settore dei veicoli commerciali

5 luglio 2017

Il 5 luglio 2017 il Gruppo Renault e Brilliance China Automotive Holdings Limited (CBA) hanno firmato un accordo-quadro di cooperazione per stabilire i criteri con cui costituire e gestire una joint-venture per la produzione e la vendita di veicoli commerciali in Cina. Per facilitare la creazione di tale joint venture, CBA acquisirà il 100% di Shenyang Brilliance Jinbei Automobile (SBJ), leader nel mercato cinese del veicoli commerciali, con una forte rete distributiva presente in tutta la Cina. Dopodiché il Gruppo Renault acquisirà da CBA un 49% in SBJ. A quel punto SBJ sarà ristrutturata per una joint venture detenuta al 51% da CBA e al 49% dal Gruppo Renault.

Il mercato cinese dei veicoli commerciali – come ha spiegato Carlos Ghosn, CEO di Renault Group – è «promettente e ad alto potenziale e rappresenta più di 3 milioni di veicoli all'anno. Collaborando con CBA, il gruppo Renault mira a diventare un attore importante nel mercato dei veicoli commerciali in Cina. Porteremo la nostra esperienza nella gestione e nel know-how di prodotti e tecnologia».

Wu Xiao An, Président de CBA ha aggiunto che «la nuova joint-venture rafforzerà le nostre attività le nostre attività esistenti nel settore dei minibus, mentre genererà delle nuove opportunità di crescita nel settore dei veicoli commerciali per JinBei e per Renault, divenendo così un attore chiave nel mercato cinese».

Oltre agli attuali veicoli a marchio Jinbei, la joint venture svilupperà, produrrà e distribuirà anche nuovi veicoli e servizi con a marchio Jinbei e Renault.

La transazione è soggetta all’ottenimento delle autorizzazioni normative esistenti a Hong Kong e nella Repubblica popolare cinese e all'approvazione degli azionisti di CBA.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home