UFFICIO TRAFFICO

Dopo aver investito un’auto, autista di camion ubriaco viaggia da Aosta a Ivrea a zig-zag

5 luglio 2017

Un’altra brutta storia che rovina l’immagine dei trasportatori. È successo domenica nella notte, tra Aosta e Pont Saint Martin, quando un camion con una manovra poco ortodossa ha iniziato ad andare a zigzag lungo la strada, finendo per urtare una vettura su cui viaggiava una famigliola parigina, due genitori e tre figlie. Tanta paura, ma per fortuna poche conseguenze. Anche se si è capito subito che, un po’ per il modo in cui viaggiava, un po’ perché non ha fatto nemmeno cenno a interrompere la marcia, l’autista al volante del mezzo pesante aveva qualcosa che non andava.

Fatto sta che è partita la denuncia e, dopo non troppo tempo, il camion è stato intercettato e fermato a Ivrea, quando aveva appena superato il raccordo per Santhià. Anche se gli agenti della polizia stradale hanno dovuto fare diversi tentativi per indurlo a rallentare e quindi a fermarsi.

A quel punto hanno fatto scendere il conducente dalla cabina e si sono trovati davanti un uomo di 46 anni, ucraino di origine ma dipendente di un’azienda polacca e, visto il suo equilibrio precario, lo hanno subito sottoposto all’alcoltest. Che l’esito sia stato ampiamente positivo è certo, di quanto non è stato comunicato. Quanto basta comunque per porre sotto sequestro il veicolo e impedirgli di proseguire il suo viaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home