FINANZA E MERCATO

Autotrasporto: a Pesaro-Urbino calo di faturato dell'80%

1 febbraio 2012
Un uno-due che avrebbe fatto piegare le gambe a chiunque: prima il fermo e poi la neve. Così molte imprese di autotrasporto sono state costrette a incrociare le braccia e ad accumulare drastici cali di fatturato. Tra le province più colpite c'è quella di Pesaro-Urbino, che stando ai dati forniti dalla CNA-Fita locale, avrebbero nel complesso fatto registrare un calo medio del fatturato vicino all'80%.  "Il nostro settore - ha spiegato il presidente Oscar Gasperini - sta vivendo uno dei momenti peggiori dal dopoguerra a oggi: si tratta di mancati introiti che per molte imprese ammontano a diverse migliaia di euro".
L'esponente di CNA-Fita ha fatto anche appello alle istituzioni locali e ai parlamentari "perché si attivino per ottenere dal governo un provvedimento urgente per le aziende di autotrasporto colpite dal maltempo, che rinvii le scadenze per il pagamento delle imposte". "Se invece dovesse scattare la richiesta dello stato di emergenza - ha concluso Gasperini - chiediamo che non vengano toccate le accise sui carburanti: sarebbe una vera e propria sciagura nella sciagura".

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home