FINANZA E MERCATO

Ilva: le associazioni dell’autotrasporto rinviano la protesta in attesa dell’emendamento

7 luglio 2017

L’azione di protesta degli autotrasportatori a credito con l’Ilva per ora non parte. Le associazioni di categoria Anita, Unatras e Fisi, riunite a Milano, hanno deciso che, prima di sospendere il servizio si preferisce attendere che venga approvato l’emendamento con cui confermare il diritto alla prededucibilità dei crediti, andando così a cancellare la decisione contraria del Tribunale di Milano che, nei giorni scorsi, aveva finito per «mettere a repentaglio – spiegano le associazioni – l’operatività delle nostre aziende, che, stanti così le cose, non potranno recuperare le somme sulle quali legittimamente contavano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home