UFFICIO TRAFFICO

Trentino Alto Adige: eurovignetta in A22 e incentivi al trasporto ferroviario

14 luglio 2017

Si chiama, in genere, eurovignetta quella tassazione voluta dalle normative europee per colpire i veicoli pesanti in relazione al loro livello di emissioni inquinanti e per riequilibrare il ricorso ad altre modalità di trasporto. Molto presto questo tipo di tassazione arriverà anche in Italia, per esordire ufficialmente sulla A22 Modena-Brennero. Si tratterà – come ha chiarito a L’Adige l'amministratore delegato Walter Pardatscher – di un sovrapedaggio che non potrà rientrare nel piano economico-finanziario della società, ma che dovrà essere investito in progetti a favore dell'ambiente». La misura, in realtà, è allo studio da circa un anno, ma è destinata a divenire sempre più concreta con la realizzazione della Galleria di base del Brennero, che metterà in condizione di incrementare il passaggio del traffico pesante da gomma a rotaia, anche attraverso un maggior ricorso alle autostrade viaggianti, attualmente in funzione soltanto su una porzione del tragitto, a causa delle agevolazioni tariffarie presenti esclusivamente in Austria. Il governatore del Trentino Ugo Rossi ha fatto sapere che, insieme alla Provincia di Bolzano, si sta lavorando per stanziare 3 milioni di euro con cui colmare le differenze esistenti a livelli di tariffazione e così incentivare il ricorso da parte delle imprese del trasporto ferroviario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home