ACQUISTI

Volkswagen Veicoli Commerciali: 1° semestre 2017 buono nel mondo, ottimo in Italia

18 luglio 2017

La casa di Hannover sfiora le 250 mila consegne di veicoli commerciali nel primo semestre dell’anno mettendo in cassetta un aumento del 5% rispetto allo stesso periodo del 2016

Primo semestre 2017 con il vento in poppa per Volkswagen Veicoli Commerciali. Anzi, se nel mondo intero la crescita è di un sostanzioso 5% frutto di 249.800 consegne, in Italia è tre volte superiore raggiungendo il 15,5%, pari a 6.400 veicoli consegnati. Ma in generale è l’intera Europa a fornire al marchio tedesco dei veicoli da lavoro una spinta decisiva. Se infatti quella occidentale con 173.300 consegne cresce del 5,1%, registrando oltre che in Italia ottime performance in Francia (+12,2%, pari a 11.100 veicoli), Spagna (+8,5%, pari a 7.600 veicoli) e Germania (+2,8% con 63.300 veicoli), in quella orientale con 19.100 consegne la crescita arriva al 16,4%.

Altre accelerazioni a livello mondiale si registrano in  Messico (+55% con 5.500 veicoli), nella regione Asia/Pacifico (+12,9% con 12.600 veicoli), in Sud America (+12,4% con 19.400 veicoli). Perdono terreno invece l’Africa (-15,5%, pari a 6.300 veicoli) e il Medio Oriente (-20,4%, pari a 13.600 veicoli).

Ma attenzione. Dietro questo positivo andamento del semestre non c’è ancora la spinta prodotta dall’ultima autentica novità dell’anno, vale a dire il Crafter realizzato adesso in autonomia, ma il resto della gamma. Perché mentre il nuovo large van con 21.400 veicoli segna una flessione del 7,7%, la gamma T cresce del 4,9% (105.000), la gamma Caddy fa ancora meglio con un +8,6% (85.700 veicoli), mentre l’Amarok con 37.700 veicoli che valgono un +5,5%, sembra aver innestato la giusta marcia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home