UFFICIO TRAFFICO

Camion perde pneumatico sulla A14: muore donna di 31 anni

19 agosto 2017

Quando si dice il destino… Gloria Duranti, una donna di 31 anni, di Brescia, avvocato di professione, era partita dalla Lombardia diretta in Puglia. In macchina con lei, i suoi genitori e il marito. Ma lungo la A14, poco prima del casello Val Vibrata, accade l’imprevedibile. Dalla parte opposta della carreggiata sta viaggiando un camion con targa tedesca, ma l’autista, seppure residente in Germania è italiano. Sta rallentando anche perché ha intenzione di fermarsi nella vicina area di servizio, quando all’improvviso gettando l’occhio sullo specchietto retrovisore vede uno pneumatico che “perde contatto” con il veicolo e comincia a rotolare autonomamente, rimbalza, oltrepassa il guard rail e poi, come il destino aveva deciso, va a finire proprio sul tetto dell’auto in viaggiava Gloria Duranti. L’impatto è fortissimo: lo pneumatico sfonda il tetto dell’auto proprio dalla parte in cui era seduta la donna, che viaggiava sul sedile posteriore insieme al marito e colpisce  anche la madre che le stava davanti e che viene trasportata in elicottero all’ospedale di Teramo.

L’autista, appena sceso dal camion, capisce in fretta che quello ruota “volante” aveva creato problemi seri ed è lui stesso a chiamare soccorsi. Ma non serve a nulla: Gloria, che peraltro era in attesa di un bambino, muore praticamente sul colpo. A quel punto la denuncia per l’autista procede d’obbligo. Le imputazioni per lui parlano di omicidio colposo e lesioni grave colpose. Secondo le prime ricostruzioni il distacco dello pneumatico sarebbe avvenuto per la rottura dei bulloni. Si attendono però accertamenti più dettagliati da parte degli inquirenti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home