LEGGI E POLITICA

Il ministero aggiorna l’idoneità finanziaria per l’iscrizione all’Albo Autotrasporto

22 agosto 2017

Cambia il requisito dell’idoneità finanziaria. O meglio si aggiorna in coerenza con le modifiche intervenute al Testo Unico Bancario. Siccome infatti in questo testo sono stati inclusi gli intermediari finanziari, i confidi e i servicer delle operazioni di cartolarizzazione nel nuovo articolo 106, la circolare n. 11 del 3 agosto 2017 della Direzione Generale per il Trasporto Stradale puntualizza che «sono da ritenersi valide, per la dimostrazione della sussistenza del requisito d’idoneità finanziaria solo le attestazioni relative a garanzie emesse da banche e dalle compagnie di assicurazione, nonché dagli intermediari finanziari, inclusi i confidi, purché iscritti all’Albo di cui al modificato art. 106 del TUB (cioè delle c.d. «nuove finanziarie 106») e secondo le condizioni oggettive e soggettive previste dalla normativa in questione».

Non possono invece ritenersi valide le garanzie emesse dalle «vecchie finanziarie 106» o da «confidi minori». Sono ugualmente non valide le polizze assicurative o le attestazioni di polizze assicurative rilasciate da Compagnie estere non in regola con la disciplina europea e nazionale in materia di assicurativa; la fidejussioni richieste alle imprese di trasporto rifiuti pericolosi; le polizze RC Auto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home