FINANZA E MERCATO

Primo semestre 2017 in crescita per Waberer’s: la flotta sale a 3.700 camion, i ricavi a 313 milioni

29 agosto 2017

È un primo semestre positivo quello di Waberer’s, società ungherese di trasporti internazionali con filiali operative in Italia, Francia, Regno Unito, Germania, Polonia, Romania e Slovacchia. Nei primi sei mesi del 2017 i ricavi dell’azienda sono complessivamente aumentati del 13%, toccando i 313 milioni di euro. L’EBITDA del Gruppo - ovvero il margine operativo lordo, l’indicatore della capacità dell’azienda di generare reddito - è salito a 40 milioni di euro (+4%).

Specificamente per i trasporti internazionali l’incremento è stato minore, intorno al 4%, con un EBITDA diminuito su base annua a causa di un numero di giorni di trasporto inferiore del 3% e della solidità del periodo di riferimento 2016. Molto bene sono andati invece i guadagni della Logistica sui Contratti Regionali (+38%), che vede una crescita dell’EBITDA del 45%.

Aumentato anche l’EBIT – cioè il risultato operativo prima della deduzione degli oneri finanziari e delle imposte - a 15 milioni di euro (+14%), mentre l’utile netto è di 9 milioni di euro (+21%), grazie ad una riduzione dell’aliquota fiscale. Invariato l’indebitamento netto, con flussi di cassa disponibili a 39 milioni di euro. Per quanto riguarda la flotta, questa ha raggiunto e superato i 3.700 autocarri (+7%), con un indice di carico record del 92%.

Ricordiamo che lo scorso luglio l’azienda magiara aveva acquisito la concorrente polacca Link – insieme alla società Link Services -  che presentava una flotta di 675 veicoli industriali pesanti e 427 leggeri, per la rilevante somma di 32,5 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home