ACQUISTI

Linde Load Management, l’assistente elettronico per chi opera con stoccatori

12 settembre 2017

Il sistema intelligente di assistenza aiuta il guidatore in caso di errori sulla capacità di carico del carrello che potrebbero causare ribaltamenti o altri pericoli

A distanza di due anni dal Linde Safety Pilot, un nuovo sistema di assistenza al guidatore per carrelli stoccatori viene lanciato sul mercato da Linde Material Handling. Load Management – questo il nome del nuovo dispositivo – è stato realizzato per proteggere gli operatori di questi carrelli nel posizionamento delle merci. LM mostra all’operatore tutti i dati di carico principali attraverso un display e adotta misure correttive in caso di errori che pregiudichino la sicurezza delle operazioni.

Attualmente i montanti dei carrelli stoccatori Linde da L14 a L20, con capacità di carico compresa tra 1,4 e 2 ton, sono in grado di sollevare il carico a un’altezza superiore a 5 m. Se un operatore dovesse stimare in maniera sbagliata la capacità di carico residua nel movimentare articoli pesanti di grandi e diverse dimensioni, potrebbero presentarsi dei rischi per l’operatore stesso e per altre persone all’interno del magazzino. Il guidatore deve calcolare con estrema precisione la massima altezza di sollevamento consentita tramite diagrammi di carico utile, altrimenti esiste il rischio concreto che il carrello si ribalti, così come nel caso di errori di manovra o di trasporto del carico (guida con carico sollevato o con timone eccessivamente curvato).

Il sistema Load Management di Linde risolve il problema con un grande display a colori che mostra le informazioni relative alla capacità di carico: il peso effettivo sulle zanche da una parte, l’altezza di sollevamento attuale e quella massima consentita dall’altra. Inoltre, il sistema di assistenza segnala al guidatore l’avvicinamento del montante al limite della capacità di carico. In tal caso, un simbolo giallo compare a display e allo stesso tempo si attiva un segnale acustico che richiama ulteriormente l’attenzione. Se l‘operatore dovesse continuare a sollevare il carico, il sistema disattiva la funzione di sollevamento per evitare situazioni pericolose. Un messaggio compare a display avvisando che il limite della capacità di carico è stato superato; a questo punto l’operatore non è più in grado di sollevare ulteriormente il montante ma solo di abbassarlo. Per evitare situazioni in cui, ad esempio, un montante resti bloccato con carico a diversi metri da terra, la funzione di blocco può anche essere disattivata. Per fare questo, l’operatore deve riconoscere espressamente l’avviso. Inoltre, un simbolo rosso compare a display e viene emesso un segnale acustico prolungato per ricordare al guidatore che il limite della capacità di carico è stato superato.

Le informazioni esatte sul peso del carico e l’altezza di sollevamento consentono inoltre di regolare l’accelerazione e la velocità in base all’angolo di sterzata, al peso del carico e all’altezza di sollevamento. Questo evita che l’operatore sterzi eccessivamente ad alta velocità o che acceleri troppo velocemente con un carico sollevato, situazioni che potrebbero causare l’instabilità del carrello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home