UFFICIO TRAFFICO

Svolta storica in Svizzera: le aree di sosta in autostrada potranno vendere alcolici

13 settembre 2017

Dopo più di cinquant’anni nelle aree di sosta della Svizzera saranno nuovamente venduti alcolici. La decisione di rimuovere il divieto è stata approvata dai due rami del Parlamento dopo la proposta presentata dall’onorevole Fabio Regazzi e quindi adesso il Consiglio Federale dovrà stilare una nuova legge sull’argomento.

Sull’argomento ci sono state molte polemiche, anche se il governo ha sempre dimostrato di essere vicino al parlamento. D’altra parte il divieto era soltanto di facciata, visto che, percorrendo soltanto pochi metri fuori dall’autostrada, era possibile acquistare qualsiasi bevanda alcolica. Era soltanto un retaggio del passato, giustificato da ragioni di sicurezza, che evidentemente però cominciava a stare stretto a chi in autostrada si vedeva paradossalmente discriminato rispetto ai suoi concorrenti esterni all’infrastruttura.

Molti di quelli che criticavano la proposta di legge usavano come argomento gli autisti di camion, in quanto ritenevano che molto difficilmente un veicolo pesante abbandona una strada a scorrimento veloce per immettersi su arterie più lenta, dove finisce per perdere tempo e far scorrere inutilmente l’orario di lavoro. Ma questa motivazione, com’è giusto che sia, non ha convinto quasi nessuno in Parlamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home