LEGGI E POLITICA

CQC scaduta da due anni: obblighi e chiarimenti

13 ottobre 2017

Da quando è stato emanato il decreto 20 settembre 2013, per rinnovare una carta di qualificazione del conducente (CQC) scaduta da oltre due anni è necessario frequentare un corso di formazione periodico e sostenere con esito positivo una prova d’esame. Adesso con una circolare del 9 ottobre, la Motorizzazione precisa che questa prova d’esame si compone di due parte: una “comune” e una “specialistica”.

Quindi, aggiunge a titolo di esempio la stessa circolare, se un conducente che dispone sia della CQC per trasporto persone scaduta da oltre due anni, sia della CQC per trasporto di cose ancora valida, dovrà comunque sostenere le prove d’esame per la parte comune e per quella specialistica.

L’unico vantaggio che ha, in quanto titolare di due CQC (trasporto cose e trasporto persone) è quello di essere esentato dal frequentare un corso di formazione periodica per una delle due tipologie, se lo ha già frequentato per l’altra. In pratica se il conducente ha frequentato il corso per la CQC per trasporto cose può evitare di frequentare quello per la CQC per trasporto persone e viceversa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home