FINANZA E MERCATO

Superammortamento veicoli da trasporto. Anche il Freight Leaders Council contrario all’abolizione

17 ottobre 2017

Si allarga il fronte dei contrari (Unrae, Associazioni) all’abolizione del superammortamento per i veicoli industriali, prevista dalla proposta di Legge di Bilancio 2018. Secondo il Freight Leaders Council, l’associazione che raggruppa i maggiori operatori logistici allo scopo di studiare i trend evolutivi del sistema dei trasporti, sarebbe un duro colpo per la sostenibilità e l’efficienza dell’intera catena logistica italiana

L’età media dei camion che circolano in Italia è una delle più alte in Europa e sfiora i 20 anni (19 anni e 7 mesi secondo le rilevazioni Aci). 9 anni e 4 mesi è l’anzianità media degli autocarri con massa inferiore alle 3,5 tonnellate, ovvero quelli che generalmente vengono impiegati nelle città per le consegne dell’ultimo miglio. Tra questi, il 73% ha più di 10 anni. Ancora più obsoleti semirimorchi e rimorchi, con i loro 10 anni e 10 mesi di vetustà i primi e addirittura oltre i 20 anni i secondi.

«In questo panorama – ha dichiarato Antonio Malvestio, presidente FLC – la riduzione dell’impronta ambientale derivante dal trasporto su strada dovrebbe essere una priorità nell’agenda del Governo. Togliere le agevolazioni incentivanti, significa fare un grande passo indietro nelle politiche ambientali che non sono facoltative, ma urgenti e imposte dai trattati internazionali. Inoltre, qualsiasi norma che abbia impatto sulla sostenibilità ha bisogno di stabilità sul lungo periodo. Il legislatore deve permettere una pianificazione a lungo termine, gli investimenti dell’industria hanno respiro pluriennale: cambiare la norma ogni anno produce il solo effetto di aumentare la sfiducia nelle istituzioni da parte del mondo imprenditoriale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home