ACQUISTI

Fiera Samoter - VOLVO

3 maggio 2011

Volvo Trucks lo ha dichiarato espressamente: l’FMX è il veicolo con cui la casa svedese punta ad accrescere penetrazione e immagine nel segmento cava-cantiere. Insomma, gli affida una missione impegnativa e a questo scopo lo ha equipaggiato con strumentazioni e sistemi adeguati. Il Samoter è la giusta occasione per guardarli da vicino, ma anche per toccarli con mano, perché Volvo quest’anno ha anche allestito un campo prove esterno in cui testare direttamente i veicoli. Andiamo a vedere quali.

Partiamo dalla fiera, dove Volvo condivide lo spazio insieme Volvo Construction Equipment. Qui si potranno ammirare in particolare un 6x4 e due 8x4: il primo è un trattore con motorizzazione da 500 cv, munito di telaio predisposto per trasportare macchine operatrici e ribaltabili per trasporti inerti; i secondi, allestiti rispettivamente con vasca Andreoli ed Emilcamion, si differenziano per la diversa potenza del motore (450 e 500 cv) e per la differente trasmissione (manuale e I-Shift). Su cosa appuntare l’occhio? Innanzi tutto, calibratelo per misurare l’altezza da terra del veicolo, che raggiunge livelli assolutamente sopra la media, e a quel punto anche per verificare il sollevamento dei serbatoi dal suolo. Quindi chinatevi un attimo per osservare la solida piastra e la barra di protezione. Poi, fate scorrere la mano sui paraurti in acciaio suddivisi in tre parti e in particolare sugli angoli spessi 3 mm, sulla griglia di protezione dei fari e, un po’ più in alto, sulla plastica che riveste gli specchi per renderli più resistenti.

A quel punto potete anche notare la dotazione di equipaggiamenti specifici: l’occhione di traino che offre un punto di aggancio affidabile e riesce a sopportare fino a 25 ton; la superficie antiscivolo dei gradini e di quello pieghevole; la scala e il corrimano sul tetto disponibili per la cabina corta, pensati per consentire al conducente il controllo del carico direttamente dalla portiera.

Poi, soprattutto se vi spostare nel campo prove – cosa vivamente consigliata – fate attenzione non soltanto alla variegata offerta di motorizzazioni e di trasmissioni (da 11 e da 13 litri le prime; automatizzato I-Shift, manuale e automatico Powertronic per le seconda), ma soprattutto a ciò che le rende originali. Volete un esempio? L’I-Shift, al riguardo, ha una funzione che consentire l’oscillazione del veicolo o un’altra che permette di adeguare la strategia di cambio marcia e la partenza, sfruttando le informazioni sul peso del carico che uno speciale sensore invia al cambio. In più mettere alla frusta il freno motore, che sprigiona fino a 510 cv a 2300 g/m.

Prima di partire notate anche una piccola chicca: i tappetini in gomma con rialzi laterali per evitare che fango e sporcizia scivolino sul pavimento della cabina. Insomma, un veicolo funzionale, robusto e potente, reso tale anche da un’estetica originale, seppure allineata all’impronta di marca.

 

VEICOLI IN MOSTRA

- FMX 6x4 trattore con motore da 500 cv

- FMX 8x4 Tipper con cambio manuale e motore da 450 cv

- FMX 8x4 Tipper con cambio I-Shift e motore da 500 cv

SUL CAMPO PROVE

- FMX 8x4 Cambio I-Shift, motore D11 da 450 cv (allestito Emilcamion)

- FMX 8x4 Cambio Manuale, motore D13 da 460 cv (allestito Emilcamion)

- FMX 8x4 Cambio Manuale, motore D13 da 500 cv (allestito Comes)

- FMX 8x4 Cambio I-Shift, freni a disco, motore D13 da 500 cv (allestito Andreoli)

- FMX 8x4 Cambio I-Shift, motore D13 da 460 cv (allestito Andreoli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home