FINANZA E MERCATO

FFS Cargo taglia 155 punti di carico su 500

22 febbraio 2012
Diversificazione le modalità di trasporto. Diamo più spazio alla ferrovia. Certo, ma al di là delle intenzioni la ferrovia va male. Perfino in Svizzera, dove FFS Cargo - pressata dalla Confederazione Elvetica che le ha imposto l'equilibrio finanziario entro il 2013 – ha tagliato 155 punti di carico sui 500 oggi in servizio, e soppresso circa 200 impieghi nell'amministrazione. Inoltre, sarà diminuito il numero di siti in cui è possibile caricare i vagoni.
Da FFS Cargo minimizzano. Una rete di 500 punti di carico non ha eguali in Europa, ribattono. E poi se si va a vedere dietro ai numeri si scopre che il 28% di siti attuali genera il 90% del volume di traffico, mentre c’è una metà che si ferma ad appena il 3%.Senza considerare che il taglio dei 155 punti di carico in programma era già previsto nel 2005, ma venne poi bloccato a causa delle numerose proteste. Da ultimo FSS Cargo non considera l’attuale una retrocessione: prova ne sia che ha stanziato 35-40 milioni di franchi per realizzare un nuovo terminal container a  realizzerà dunque lo smantellamento previsto nel 2005. Allora le ferrovie avevano dovuto rinunciare all'obiettivo di portare il numero di questi siti da 650 a 323 a Kleinhüningen, per sfruttare così lo scalo di Basilea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home