ACQUISTI

250 Stralis NP 460 per la Transports Jacky Perrenot

30 novembre 2017

La società francese punta ad avere in flotta 1000 veicoli Iveco a gas naturale entro il 2020 e firma un accordo che la porterà a 550 unità entro la fine del 2018

Dopo i 250 Stralis NP da 400 CV, acquistati l'anno scorso a Madrid, la Transports Jacky Perrenot raddoppia con altri 250 Stralis NP, di cui circa 200 saranno dotati del nuovo motore IVECO Cursor 13 NP da 460 CV portando così la flotta francese a contare entro il prossimo anno in flotta un totale di 550 Stralis NP; un traguardo intermedio verso l’obiettivo della società di trasporti di raggiungere quota 1000 veicoli a gas entro il 2020.

Fondata nel 1945 e fedele cliente del brand fin dal 1960, Transports Jacky Perrenot oggi conta quasi 5 mila dipendenti e una flotta di 7 mila veicoli di cui circa 1.800 (850 trattori) sono a marchio Iveco. Perrenot ha iniziato nel 2012 a inserire nel proprio parco mezzi alimentati a gas naturale e biometano e oggi si posiziona come leader europeo nel settore del trasporto sostenibile.

Il Solutrans è stato un'occasione per confermare la collaborazione con Iveco e la capacità di innovazione, presentando due anteprime mondiali:

La prima betoniera ibrida CNG/elettrica, progettata in collaborazione con Iveco e Cifa per Vicat. Questa betoniera usa il telaio di uno Stralis X-WAY a CNG e può trasportare 8 m3 di cemento con emissioni di CO2, particelle e rumore praticamente nulli. Estremamente maneggevole grazie alla configurazione 8x2x6, rappresenta la soluzione ideale per i progetti urbani.

Il primo camion refrigerato con sistema di raffreddamento del motore a CNG. Risultato di due anni di collaborazione tra le due aziende, questo veicolo dispone di un circuito CNG che consente il funzionamento dell'unità di raffreddamento in maniera completamente autonoma, anche a motore spento. Alimentato a biometano, l’unità di raffreddamento di questo mezzo non richiede serbatoi aggiuntivi, ma attinge direttamente da quelli CNG montati sul telaio consentendo di risparmiare tempo e massimizzare la semplicità d'uso. Per il rimorchio, sempre tenendo a mente la sostenibilità, Perrenot ha scelto di combinare la trazione LNG con una tecnologia di produzione del freddo con azoto. Una tecnologia autonoma, silenziosa e priva di emissioni inquinanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home