FINANZA E MERCATO

L'Agcom ad Amazon: «Fai servizio postale senza averne titolo»

11 dicembre 2017

Amazon svolge di fatto un servizio postale e quindi deve disporre di tutto quanto richiede la legge per gestire un’attività di questo tipo. È questa la convinzione dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, la quale ha diffidato le società del Gruppo Amazon (Amazon Italia Logistica S.r.l. e Amazon City Logistica S.r.l.) a regolarizzare la propria posizione per lo svolgimento di attività qualificabili come servizi postali. Sulla base delle indagini svolte, infatti, il servizio svolto da queste società va inteso come servizio postale in base alla normativa di settore e quindi richiede uno specifico titolo, che comporta poi l’assolvimento di una serie di oneri precisi. Tra questi l’essere in regola con gli obblighi contributivi per il personale dipendente impiegato, oppure l’adottare una carta dei servizi nei confronti degli utenti e, non da ultimo, il rispetto delle condizioni di lavoro previste dalla legislazione nazionale e dal contratto collettivo di lavoro del settore postale.

A questo punto le società del Gruppo Amazon tirate in ballo hanno quindici giorni di tempo per ottemperare alla diffida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home