UFFICIO TRAFFICO

Divieto di cabotaggio per un anno: la multa inflitta in Francia a due aziende spagnole

31 gennaio 2018

Guerra ai furbetti del cabotaggio in Francia. Il prefetto della regione della Valle della Loira lo scorso 23 gennaio ha sanzionato due aziende spagnole con il divieto di effettuare operazioni di cabotaggio sul suolo francese per un anno di tempo. Le aziende la Ascension Garcia di Javier, e la Logistica Penalver di Motril, sono accusate di aver violato alcuni articoli del codice dei trasporti transalpino dedicato ai trasporti di cabotaggio. Per la precisione l’articolo L.3421-5, mutuando il contenuto dalla legislazione comunitaria, prevede che, se la destinazione finale di un trasporto internazionale è all’interno del territorio francese, il veicolo può effettuare tre viaggi di cabotaggio entro i sette giorni dall’ingresso nel paese. Nel caso in cui invece il trasporto non abbia come destinazione la Francia, l’articolo L.3421-4 consente di effettuare una sola operazione di cabotaggio sul territorio francese, entro un periodo massimo di tre giorni dall’ingresso del veicolo vuoto nel territorio nazionale.
I veicoli delle aziende in questione, invece, sono stati colti a non rispettare queste normative in vario modo, sia violando alcune disposizioni relative al trasporto di merci pericolose, ma soprattutto evitando di inserire la carta tachigrafica nello strumento di registrazione, in modo da non lasciare traccia dell’ingresso nel paese. Attenzione, non parliamo di una singola infrazione, ma di una serie: per la precisione, la Ascension Garcia in due anni è stata pizzicata a violare le norme 11 volte e di queste 7 erano relative a trasporti di cabotaggio. La Logistica Penlaver, invece, in dieci mesi a cavallo tra 2016 e 2017 aveva infranto le regole del cabotaggio in 9 casi.
Da qui la decisione del prefetto francese di multare normalmente le aziende e, in più, di infliggerle anche il divieto di svolgere altri trasporti in un arco di un anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home