ACQUISTI

Progetto Transformers, Schmitz Cargobull riduce il CO2 del 15%

1 febbraio 2018

Il semirimorchio a recupero d’energia del costruttore tedesco, realizzato insieme a tredici industrie partner, si propone adesso ulteriori perfezionamenti per portare la diminuzione di anidride carbonica al 25%

Vincitore dell’“European Transport Prize for Sustainability”, il Transformers Trailer a recupero d'energia di Schmitz Cargobull ha già reso possibile la riduzione delle emissioni di CO2 del 15% rispetto a quelle di un rimorchio convenzionale. Per ottenere questo risultato, un team di esperti della casa tedesca ha collaborato con 13 aziende partner del settore, su finanziamento della Commissione Europea.

Un primo step si è concluso lo scorso agosto, ma adesso si sta lavorando al progetto completo che prevede l’installazione di altre misure tecnologiche sul rimorchio, volte ad aumentare ulteriormente l’efficienza energetica e ridurre così le emissioni di CO2 fino al 25%.

Il Transformers è, di base, un classico centinato, equipaggiato con un motore elettrico e un sistema di recupero dell'energia. Grazie alla batteria integrata e al propulsore elettrico, l'alimentazione viene trasferita tramite il cambio e l'albero di trasmissione verso il basso fino all'asse motore, fornendo la propulsione elettrica per il funzionamento "ibrido".

La batteria, con una capacità di 22 kWh, è stata installata tra i longheroni per proteggerla in caso di incidente. L'impianto elettrico può raggiungere una potenza fino a 80 kW e una coppia massima di 200 Nm. Dal punto di vista del peso, la trazione ibrida aggiunge 1.140 kg in più.

Per quanto riguarda l'aerodinamica, sono stati apportati miglioramenti al design della paratia e ai rivestimenti laterali e posteriori ed è stato aggiunto anche un nuovo tetto completamente regolabile in altezza.

Il Transformers potrebbe trovare un primo utilizzo in Belgio, Olanda e Lussemburgo, Paesi che hanno già predisposto piani per centri urbani privi di emissioni. In particolare gli sviluppi di questo progetto, come i semirimorchi refrigerati con apparecchiature di raffreddamento elettrico, batteria e generatore, potrebbero essere utilmente impiegati nel trasporto da ultimo miglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home