LEGGI E POLITICA

Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti: presidio al MIT per migliori condizioni degli autisti

23 febbraio 2018

Le organizzazioni Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti hanno indetto un presidio di protesta pacifica dei lavoratori dell’autotrasporto e del trasporto persone a lunga percorrenza che si terrà di fronte al ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture (p.le di Porta Pia), lunedì prossimo, 26 febbraio, da mezzogiorno fino alle ore 15,00.

Con questa iniziativa le tre sigle sindacali chiedono «un forte impegno delle Istituzioni in sede europea per aprire un confronto con le parti sociali, per contrastare gli interventi che andrebbero a peggiorare le condizioni di vita e di lavoro degli autisti di camion e di bus di lunga percorrenza ed anche per la tutela e il rafforzamento della sicurezza e della legalità».

Quanto in discussione a livello europeo in termini di revisione dei tempi di lavoro e di flessibilizzazione dei periodi di riposo, spiegano unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, «porterebbe a un peggioramento delle tutele e delle condizioni di vita e di lavoro del personale viaggiante e andrebbe a scapito della sicurezza stradale sia degli utenti sia dei conducenti. Serve invece apportare modifiche - spiegano le tre organizzazioni sindacali - che intervengano sia sulla sicurezza che sulle condizioni di lavoro, a partire da un’alternanza equilibrata tra lavoro e riposo, sull’obbligo di garantire per i conducenti condizioni ambientali ed igienico sanitarie che realmente consentano loro il recupero psicofisico, vietandone l’effettuazione in cabina. Inoltre occorre realizzare la certezza di parità di condizioni economiche e normative per le attività svolte nello stesso paese per contrastare efficacemente il dumping e la concorrenza sleale».

L’iniziativa rientra nella campagna Fair Transport Europe, indetta da Etf, la Federazione europea dei lavoratori dei trasporti, contro la concorrenza tra aziende del settore, basata sul taglio del costo del lavoro e dei diritti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home