UFFICIO TRAFFICO

Genova: revocato (per ora) lo sciopero dell'8 marzo nel trasporto container

6 marzo 2018

È stato revocato, almeno per ora, lo sciopero di 72 ore dell’autotrasporto, previsto a partire dall’8 marzo nel trasporto di container sul porto di Genova. Filt Cgil, Fit Cisl Reti e Uiltrasporti, le organizzazioni sindacali che lo avevano proclamato lo scorso 2 marzo, hanno preso questa decisione dopo un’assemblea con Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Spediporto, Assagenti e Confindustria in cui sono state individuate possibili modalità di risoluzione delle criticità lamentate dai sindacati. Più precisamente a convincere i sindacati è stato il progetto presentato da Voltri Terminal Container (Vte) per realizzare un centro servizi all’autotrasporto e la richiesta di autorizzazione, avanzata dalle associazioni sindacali e dallo stesso Terminal all’Autorità Portuale, a sistemare a Voltri e nel Bacino Storico di Sampierdarena alcuni moduli abitativi temporanei dove ospitare bagni, docce e altri servizi di assistenza agli autotrasportatori. Tutte richieste che l’Autorità di Sistema presenterà al primo Comitato portuale utile, dandosi però come obiettivo quello di terminare il tutto entro il prossimo giugno, anche se entro il 15 aprile la stessa Autorità ha preso l’impegno con i sindacati di presentare un aggiornamento di come procedano questi lavori e quindi di come migliori l’operatività del traffico di veicoli pesanti.

In ogni caso, sottolinea la comunicazione dei sindacati che revoca lo sciopero, rimane da risolvere la problematica relativa ai tempi di attesa al carico e allo scarico. Perché, senza una risoluzione in tal senso, «la mobilitazione è solo posticipata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home