ACQUISTI

Volkswagen Vic, un 2017 da record assoluto

19 marzo 2018

In uno dei migliori anni di sempre, il costruttore tedesco ha visto crescere consegne (498.000 commerciali), ricavi dalle vendite (11,9 miliardi di euro) e risultato operativo (853 milioni di euro)

È stato un 2017 formidabile quello di Volkswagen Veicoli Commerciali. L’azienda di Hannover ha frantumato ogni record per quanto riguarda ricavi dalle vendite, consegne, utili e rendimenti. E anche quest’anno il marchio è in linea per confermare questo ottimo successo.

Parlando di cifre, WVC ha consegnato lo scorso anno circa 498.000 commerciali e pick-up (Amarok, Caddy 4, Crafter e T6) ai clienti di tutto il mondo (nel 2016 erano 478.000, con un +4,2% equivalente a 19.920 veicoli). In particolare sono stati venduti 206.100 serie T (198.600; +3,8%); 165.900 Caddy (162.400; +2,2%); 78.900 Amarok col nuovo motore V6 (69.200; +14%); e infine 47.000 Crafter (47.900; -1,8%), dato appena negativo per lo stato di start-up del nuovo modello.
I ricavi delle vendite sono saliti a circa 11,9 miliardi (nel 2016 11,1 miliardi, + 7,1%). Il risultato operativo è quasi raddoppiato con 853 milioni di euro contro i 455 milioni di euro dell’anno precedente (+87,6 %). Infine il rendimento è salito al 7,2% dal 4,1 del 2016.

«È il più alto profitto nella storia della nostra azienda – ha commentato Eckhard Scholz, presidente del consiglio di amministrazione – Merito del portafoglio prodotti completamente rinnovato, delle innovative e più competitive strutture di costo, degli investimenti in nuove attrezzature di produzione. Ma è la massima attenzione al cliente la fondamentale chiave del successo. Offriamo ai nostri acquirenti un reale valore aggiunto per il loro lavoro e modello di business, coinvolgendoli nello sviluppo dei nuovi modelli». Attualmente ad esempio alcuni clienti stanno testando l'e-Crafter, già pronto per la produzione e alle prove finali, prima della messa in commercio nel settembre 2018.
Altri dati: nel 2017 le produzioni nei siti in Germania e Polonia hanno raggiunto un volume di 494.511 veicoli, con un incremento del 16% - anche questo un nuovo record. Nell'impianto di casa di Hannover, tra luglio 2017 e marzo 2018, 768 lavoratori da temporanei sono diventati permanenti.

Come obiettivo futuro ma a breve termine, WVC persegue con forza il proprio ruolo strategico nei settori della mobilità elettrica, della digitalizzazione e dei servizi mobili online, sviluppando nuove offerte per i clienti e aprendo nuovi mercati. Rientrano in questa strategia l'ingresso sul mercato dell'e-Crafter e il progetto Urban Logistics, in cui, insieme alla città di Hannover e ad Istituti di ricerca universitari, si studiano i cambiamenti dei servizi urbani e del traffico merci, elettrificando i trasporti per ottenere una logistica interna più sostenibile. Questo anche se, come ha precisato Scholz, «le operazioni di rimorchio con carichi pesanti o su terreni accidentati come i cantieri, i servizi forestali o di emergenza richiederanno ancora motori diesel».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home