FINANZA E MERCATO

Mercato europeo sopra le 6 ton: è di Renault Trucks la crescita maggiore tra i costruttori

30 marzo 2018

49.930 veicoli: sono quelli che ha venduto Renault Trucks nel 2017, pari a un 4% in più rispetto all’anno precedente. Ma se si considerano soltanto i veicoli medi e pesanti sopra le 6 tonnellate la crescita diventa il  7%. Certo il mercato francese continua ancora a fare la parte del leone, anche se ormai peso per un 40% circa del fatturato, con 21.409, ma il resto dell’Europa adesso raggiunge quota 23.635 unità fatturate, mentre nel resto del mondo sono destinate 4.886 unità. Risultati forse ottenuti anche grazie all’apertura di 35 nuovi punti vendita e assistenza.

Passando dai numeri assoluti alle quote di mercato, il marchio francese del gruppo Volvo fa un salto in avanti di 0,5 punti di quota nel mercato europeo sopra le 16 ton arrivando a 8,4%, mentre nel segmento medio (6-16 ton), in contrazione dell’1,8%, Renault Trucks mantiene la sua posizione con una quota che scende solo di -0,1 punti a causa del ritiro dell’offerta commerciale del D Cab 2m nel 2017, veicolo che da solo pesava per 1,1 punti di quota.

Ma se si considera l’intero segmento sopra le 6 tonnellate, ritornato dopo quattro anni di crescita ai livelli pre-crisi, Renault Trucks ha registrato un aumento dei volumi del 9,1%, mettendo così a segno una progressione maggiore rispetto a tutti i costruttori di veicoli pesanti, con +0,6 punti, tanto da far salite la sua quota di mercato all’8,7%.

Guardando oltre l’Europa, Renault Trucks ha visto complessivamente un -4% con 4.886 unità, anche se rimane leader tra i costruttori europei nell’Africa francofona, raggiungendo il 40% delle quote di mercato in Algeria nel segmento sopra le 16 tonnellate. Spostandosi più a Est, in Turchia arriva un importante balzo in avanti (+40%), grazie anche a quattro nuovi punti di vendita e di assistenza, in Iran si rinnova la cooperazione con Arya Diesel Motors per l’importazione delle gamme T, C, K e l’assemblaggio della gamma T, in Cile sono state introdotte le gamme T, C e K.

Nel mercato dei veicoli usati Renault Trucks tiene la posizione con 6.846 camion fatturati, ma ha investito sia in due nuovi centri a Dubai e a Budapest, sia nell'apertura all'interno del sito industriale di Bourg-en-Bresse (Ain) della Used Trucks Factory, un'officina per la trasformazione dei veicoli usati in cui i camion vengono modificati per rispondere alle esigenze dei clienti. Nel 2017 sono stati trasformati 230 veicoli, ma l’obiettivo è di arriva a 1.000 camion.

E poi si espande l'attività on line con l'apertura di una piattaforma online che entro il 2020 diventerà un sito di e-commerce.

Infine, il settore del post-vendita ha visto il fatturato ricambi crescere del 2,6% mentre il tasso di penetrazione dei contratti di manutenzione cresce di 4 punti.

Rispetto al 2018, invece, Renault Trucks scommette sul consolidamento di questa positiva tendenza. E proprio per questo ha appena assunto 500 dipendenti e altri 175 sono stati assorbiti dalla rete commerciale. Nel 2018 il costruttore preparerà in particolare la commercializzazione di una gamma di camion 100% elettrici ed aprirà una linea dedicata ai veicoli con zero emissioni nella fabbrica di Blainville-sur-Orne (Calvados).

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home