ACQUISTI

Vite in Viaggio: Mete, Mezzi ed Emozioni in mostra a Verona

5 aprile 2018

Fino al 3 giugno nelle sale del Museo Amo di Palazzo Forti è possibile visitare la mostra fotografica ispirata a chi ha fatto del viaggio una filosofia di vita

È stata inaugurata al Museo Amo di Palazzo Forti, a Verona la mostra fotografica “Vite in Viaggio”, 51 scatti fotografici selezionati tra quelli arrivati sul tavolo della giuria attraverso il contest fotografico partito nel febbraio scorso. Sono stati oltre 2.200 gli scatti provenienti da tutta Italia, che hanno coinvolto 1.330 fotografi per un totale di 2.268 scatti, di cui 1412 della sezione PRO (realizzati con macchina fotografica) e 856 della sezione SMART (realizzati con smartphone, tablet o altro device mobile) in deciso incremento rispetto alla scorsa edizione che contava 1.430 immagini.

«L’esposizione Vite in Viaggio è una somma di stili, voci, storie; una mappatura del mondo che offre un caleidoscopio, toccando numerosi Paesi dell’Europa e percorrendo territori lontani fino a giungere agli antipodi del Terra» ha scritto nella prefazione del catalogo Jennifer Karch Verzè, curatrice della Mostra e presidente della giuria, insieme al direttore della rivista “Il Fotografo”, . Denis Curti, al fotografo Maurizio Galimberti e al direttore marketing di MAN Truck & Bus Italia Alessandro Smania.

Tra le novità di quest’anno segnaliamo che il Contest è diviso in due sezioni: PRO per le fotografie realizzate con una macchina fotografica e SMART per quelle realizzate con uno smartphone, tablet o altro device mobile. Per ogni sezione sono previste tre categorie: Mete, Mezzi ed Emozioni ed è possibile votare le foto preferite (massimo tre per categoria) o direttamente presso il Museo Amo oppure collegandosi al sito www.viteinviaggio.eu. Voti che si uniranno a quelli della giuria per decretare i vincitori delle diverse categorie. La premiazione si terrà il 2 giugno sempre presso il Museo AMO di Verona; la mostra, il cui ingresso è gratuito, è aperta fino al 3 giugno.

Saranno inoltre assegnati due premi speciali istituiti dal Touring Club Italiano (che patrocinia la mostra) e da MAN Truck & Bus Italia (official sponsor): ai partecipanti è stata richiesta anche una descrizione dell’immagine per conoscere, non solo i dati tecnici, ma anche le motivazioni e le emozioni che hanno portato allo scatto e alla sua selezione, perché – per dirlo con le parole della curatrice della mostra «Una fotografia non dovrebbe essere solo un'immagine, dovrebbe essere una filosofia. Una buona fotografia non appartiene mai al passato; ogni volta che la guardi, è con te, è viva ed è nel momento presente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home