UFFICIO TRAFFICO

A14: muore nella notte un autista di 59 anni

6 aprile 2018

Veramente una brutta morte quella che il destino ha riservato a un autista di 59 anni, residente ad Andria in provincia di Bari. Giovedì notte, tra le due e mezzo e le tre stava risalendo la A14 verso Nord, quando ormai giunto ai confini della Romagna, per la precisione nei pressi di Gabicce (PU), ha perso il controllo del veicolo per cause non meglio accertate. Probabilmente, ma si tratta soltanto di un’ipotesi motivata dall’ora dell’incidente, per un colpo di sonno. Fatto sta che il camion è andato a cozzare violentemente contro il guard rail che separa le due carreggiate e, a seguito dell’impatto, il corpo dell’autista è schizzato fuori dalla cabina andando a finire nel bel mezzo della corsia di marcia opposta. E in quel momento il sopraggiungere di alcune auto deve avergli dato il colpo di grazia. Il suo corpo cioè è stato schiacciato ripetutamente dagli pneumatici in corsa delle vetture dirette verso sud.

Paradossale, tragico e anche molto triste che nessuna di queste auto abbia rallentato la corsa, né si sia fermata per controllare cosa fosse accaduto. Soltanto dopo un po’, quando ormai l’autista pugliese era senza vita, un’anima pia si è accorta di quella sagoma distesa lungo l’asfalto, si è fermata, ha organizzato alcune segnalazioni di fortuna e ha chiamato i sanitari. Purtroppo, però, quando gli uomini del 118 sono giunti sul posto non c’era più niente da fare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home