LEGGI E POLITICA

Delrio a Conftrasporto: «Terminerò il mandato chiudendo alcune questioni aperte per il trasporto»

22 marzo 2018

Graziano Delrio chiude a sorpresa il suo mandato da ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti incontrando lo scorso 20 marzo una delegazione di Conftrasporto-Confcommercio e promettendo di terminare queste ultime settimane (o forse mesi) alla guida del dicastero chiudendo alcune questioni lasciate aperte e continuando a garantire anche nei suoi differenti ruoli futuri attenzione alle istanze del settore, asset essenziale per la competitività del Paese.

Riferendosi al ‘manifesto’ che la Confederazione ha presentato in occasione dell’ultima tornata elettorale, il ministro Delrio ha assicurato che continuerà a sostenere lo sviluppo del settore per il suo indubbio notevole ruolo nell’ambito del panorama economico nazionale e internazionale, riconoscendo in Conftrasporto una realtà che ha già in sé tutte le componenti dell’intermodalità e che si è sempre espressa, innanzitutto, nell’interesse generale del Paese.

A questo ribadito impegno e riconoscimento del ministro uscente, ha risposto con un plauso il vicepresidente di Conftrasporto e di Confcommercio Paolo Uggè, giustificato con l’annunciato rilancio della Consulta dei trasporti «che arriva in risposta a una richiesta che la Confederazione non ha mai smesso di sostenere».

All’incontro hanno preso parte, oltre al ricordato Uggè, il presidente di Conftrasporto Fabrizio Palenzona e i presidenti delle federazioni aderenti. Tra questi, Stefano Messina di AssArmatori, Marika Venturi di Assocostieri, Barbara Galli, vicepresidente di Fai-Confcommercio (noleggio con conducente), Emanuela Bertoni di Unitai, Annavita Manigrasso di Assotir, e Daniela Dal Col di Anna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home