UFFICIO TRAFFICO

Autotrasporto siciliano di nuovo in «odore di fermo»

5 marzo 2012
Le organizzazioni degli autotrasportatori in Sicilia, dopo aver fermato l’isola dal 16 al 21 gennaio scorso, sono seriamente orientate a concedere il bis. Ieri, dopo che la Consulta regionale dell’autotrasporto aveva verificato che i lavori del tavolo tecnico Stato-Regione non aveva prodotto nulla e che il governo centrale non aveva tenuto in nessun conto i problemi dell’autotrasporto siciliano, i rappresentanti di Aitras, Assotrasport, Assiotrat e Aias, insieme all’organizzazione nazionale Trasportounito, hanno deciso di proclamare un nuovo fermo dei servizi di trasporto. La data e le modalità del fermo saranno discusse in un’assemblea delle sigle che si svolgerà a metà marzo, a Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home