ACQUISTI

Connected Safety, auto e camion Volvo si “avvisano” sui pericoli della strada

11 maggio 2018

Attraverso il cloud gli autocarri e le vetture della casa svedese possono scambiarsi reciprocamente informazioni sulle situazioni rischiose del traffico

Lanciata da Volvo Cars nel 2016, il sistema di avviso dei pericoli della strada Connected Safety è da oggi applicabile anche ai camion del costruttore svedese, grazie alla condivisione dei dati presenti nei cloud delle due aziende (Volvo Cars e Volvo Trucks).

Connected Safety opera inviando avvisi ai veicoli connessi al servizio e presenti nelle vicinanze, ogni qual volta un autista attiva le luci di segnalazione. In quel momento il veicolo trasmette al servizio cloud di Volvo Trucks un segnale attraverso il telefono cellulare dell'autista, connesso a Internet. Dal cloud le informazioni vengono poi inoltrate al servizio corrispondente di Volvo Cars. L'avviso viene infine ritrasmesso a tutte le auto e i camion connessi in avvicinamento all'area in cui si trova il veicolo che ha attivato le luci di segnalazione.

«Un veicolo fermo sul ciglio della strada in condizioni di scarsa visibilità - spiega Carl Johan Almqvist, Traffic and Product Safety Director presso Volvo Trucks - rischia di essere tamponato, con conseguenze anche gravi. L'invio di un avviso preventivo consente a tutti gli autisti di auto e camion che circolano nelle vicinanze di ridurre la velocità, adeguare l'andatura ed evitare collisioni».

Volvo Trucks inizierà a introdurre Connected Safety sui nuovi veicoli destinati al mercato svedese e norvegese nel corso del 2018. Il sistema di avviso può essere utilizzato sui modelli Volvo FH16, FH, FM e FMX dotati di sistema integrato per servizi e Infotainment di Volvo Trucks, a seconda delle caratteristiche del mezzo e dei servizi scelti dal cliente. Volvo Cars offre invece Connected Safety con tutti i modelli nuovi di Volvo XC60, XC90, XC40, S90, V60 e V90.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home