ACQUISTI

1000Miglia ai nastri di partenza con Visirun

15 maggio 2018

Per il terzo anno consecutivo Visirun partecipa corsa storica a bordo dell’auto dei fratelli Marzotto, che correranno con una Lancia Lambda VIII serie Casaro e sulla safety car che seguirà la gara per tutte le tappe

Partirà domani da Brescia la 36esima edizione della 1000Miglia, la storica corsa per auto d’epoca (limitata alle vetture prodotte prima del 1957 iscritte alla corsa originale), un evento atteso, capace di coniugare tradizione e innovazione, simbolo dello stile di vita del nostro Paese nel mondo. Quest’anno sono 725 gli equipaggi iscritti, provenienti da 44 Paesi di tutti i continenti. 1743 i chilometri da Brescia a Roma in andata e ritorno, attraversando Cervia-Milano Marittima e Parma, 112 prove cronometrate, 6 prove di media oraria e conclusione sabato 19 maggio in Piazza della Loggia a Brescia.

Per il terzo anno consecutivo, Visirun partecipa alla corsa a bordo dell’auto dei fratelli Marzotto, che correranno con una Lancia Lambda VIII serie Casaro e sulla safety car che seguirà la gara per tutte le tappe. Il software Visirun consentirà all’automobile di supporto di sapere sempre dove si trova l'auto d'epoca mentre per i piloti rappresenta una maggiore serenità in caso di problemi al motore o guasti ma anche tranquillità durante i momenti della gara non trascorsi alla guida. Con Visirun infatti è possibile verificare l’esatta posizione di un veicolo anche da dispositivi mobili oltre a ripercorrere i chilometri già fatti, verificare gli orari di partenza, sosta e arrivo e la velocità media mantenuta in gara.

«Siamo lieti di rinnovare la nostra partecipazione a un appuntamento così importante, che porta con sé passione per i motori e grandi emozioni in un percorso che si snoda attraverso località bellissime del nostro Paese - afferma Alberto Di Mase, Country Marketing Manager for Italy di Visirun - Siamo felici di poter supportare i fratelli Marzotto nella loro impresa, fornendo loro durante la gara informazioni importanti sulle prestazioni della loro vettura grazie alla nostra tecnologia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home