FINANZA E MERCATO

Contributi INAIL sicurezza sul lavoro: Assegnazione 249 mln Bando ISI 2017

21 maggio 2018

L’INAIL ha avviato la prima fase per la presentazione delle domande di finanziamento da parte delle imprese che realizzano interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Il finanziamento alle imprese, relativo a un bando dell’Istituto del dicembre scorso, prevede incentivi a fondo perduto finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I fondi sono suddivisi in cinque assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e alla tipologia degli interventi che saranno realizzati: progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi, progetti di bonifica da materiali contenenti amianto, progetti per micro e piccole imprese operanti nei settori del legno e della ceramica, progetti per le micro e piccole imprese del settore agricolo.

Le risorse stanziate ammontano a 249.406.358 euro e sono state ripartite su base regionale secondo i singoli bandi riportati sul sito dell’Istituto (www.inail.it). Per i primi quattro assi il contributo per ciascun progetto ammesso al finanziamento è pari al 65% dell'investimento, fino a un massimo di 130mila euro (fino a 50mila per i progetti per micro e piccole imprese).
La procedura informatica per la presentazione delle domande di finanziamento si articola in tre fasi.
La prima fase consiste nella compilazione delle domande entro le ore 18,00 del 31 maggio 2018 attraverso il sito www.inail.it – Servizi online, secondo le modalità indicate nei bandi regionali; alle domande sarà attribuito un punteggio verificabile online dalle imprese sulla base di una serie di parametri come dimensione aziendale, rischio dell’attività di impresa, finalità ed efficacia dell’intervento. È previsto anche un bonus in caso di progetti realizzati in collaborazione con le parti sociali.
La seconda fase riguarda l’applicazione di un codice identificativo alla domanda e permette alle aziende che abbiano raggiunto almeno 120 punti, di inserire le domande partire dal 7 giugno 2018. Così si forma la graduatoria di accesso al finanziamento a fondo perduto INAIL.
La terza fase consiste nell’invio vero e proprio delle domande all’INAIL che deve essere effettuato entro il termine di 30 giorni dal giorno successivo a quello di perfezionamento della comunicazione formale degli elenchi cronologici sempre a partire dal 7 giugno 2018.
Accoglimento. Le richieste di finanziamento saranno accolte secondo il criterio cronologico fino ad esaurimento delle risorse disponibili a livello regionale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home