FINANZA E MERCATO

Pedaggi pagati nel 2017: l’Albo attiva la procedura per il rimborso

28 maggio 2018

Il Comitato Centrale dell’Albo dell’Autotrasporto, con delibera n. 112018 del 21 maggio 2018, ha dato il via alla procedura con cui presentare le domande per la riduzione compensata dei pedaggi autostradali pagati dalle imprese di autotrasporto nel corso del 2017.

I pedaggi, come negli anni scorsi, sono parametrati rispetto alla classe ecologica dei veicoli (anche se da un paio di anni quelli da euro 2 in giù vengono esclusi) e in relazione all’ammontare del fatturato in (da 200mila euro in su). Le percentuali di riduzione sono i seguenti, anche se ovviamente vanno poi ricalcolati in relazione alle risorse disponibili.

 

fatturato (pedaggi in euro)

classe veicolo

percentuale riduzione

200.000-400.000

Euro V o superiore

4%

200.000-400. 000

Euro IV

3%

200.000-400.000

Euro III

2%

     

400.001-1.200 .000

Euro V o superiore

6%

400 .001-1.200.000

Euro IV

5%

400.001-1 .200.000

Euro III

3%

     

1.200.001-2.500 .000

Euro V o superiore

8%

1.200.001-2.500.000

Euro IV

7%

1.200.001-2.500.000

Euro III

5%

     

2.500.001-5.000 .000

Euro V o superiore

10%

2.500.001-5.000 .000

Euro IV

9%

2.500.001-5.000.000

Euro III

6%

     

Oltre 5.000.000

Euro V o superiore

13%

Oltre 5.000.000

Euro IV

10%

Oltre 5.000.000

Euro III

7%

 

 Le imprese e i consorzi di autotrasporto avranno diritto a un’ulteriore riduzione compensata commisurata al volume del fatturato annuo dell’impresa, qualora i pedaggi siano stati effettuati nelle ore notturne, con ingresso in autostrada dopo le ore 22,00 ed entro le ore 2,00 e con uscita prima delle ore 6,00.

Tale riduzione spetta a tutte le imprese che abbiano realizzato almeno il 10% del fatturato aziendale relativo ai pedaggi nelle ore notturne.

Le imprese aderenti a cooperative, consorzi, società consortili o raggruppamenti potranno fruire di tale ulteriore riduzione se queste aggregazioni forniranno i dati dei pedaggi notturni pagati dalle singole imprese aderenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home