ACQUISTI

Truck Racing Misano: Jochen Hahn vince due gare su quattro

30 maggio 2018

Sasha Lenz e Ryan Smith si aggiudicano le altre due competizioni. Sul podio anche l’unica donna del circuito, Steffi Halm

Grande successo di pubblico per il Petronas Urania Grand Prix Truck di Misano. Gli oltre 42.800 visitatori della due giorni dedicata ai camion da corsa costituiscono il record assoluto di presenze, 2.000 in più dello scorso anno.

È questa la prima tappa del campionato europeo, il FIA European Truck Racing Championship, composto da 8 date. Sul circuito dedicato al compianto Marco Simoncelli si sono affrontati 21 veicoli in quattro gare (due al sabato e due alla domenica).

Protagonista del weekend Jochen Hahn, quattro volte campione ETRC, vincitore di gara 1 e 3, a bordo del suo Die Bullen Iveco Magirus. Nella prima gara il tedesco era stato contrastato fino all’ultimo da Antonio Albacete del team Trucksport Lutz Bernau, ma lo spagnolo veniva in seguito penalizzato di 10 secondi per eccesso di velocità. Secondo finiva dunque Adam Lacko (Buggyra International Racing System) e terzo Norbert Kiss (Tankpool24).

Gara due è stata invece appannaggio di Sascha Lenz (SL Trucksport), che ha recuperato quasi 5 secondi alla Buggyra di Adam Lacko, partita in pole position; completava il podio Anthony Janiec

In gara 3 Hahn riusciva a tagliare nuovamente per primo il traguardo, anche se con soli 2 secondi di vantaggio rispetto all'unica donna in gara, Steffi Halm, aggiudicandosi così il Grand Prix complessivo.

Infine gara 4, con il trionfo dell’inglese Ryan Smith a bordo del suo MAN (Team GFS Motorsport Egyesület). Il pilota britannico staccava Sascha Lenz di 7 secondi, mentre il podio era completato dal terzo posto di Albacete.

Nel paddock, oltre ai 200 camion decorati che da 14 anni caratterizzano lo show dei truck, si è visto anche un ospite speciale come Gerard De Rooy del team Petronas Iveco, vincitore in passato di 2 edizioni della Dakar e fresco conquistatore dell'Africa Eco Race.

Prossima tappa dell’ETRC: 16-17 giugno all’Hungaroring di Budapest.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

VIDEO

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home